Three Tenors in Florence Oratorio Di Santa Maria Della Croce Al Tempio

L’ex-oratorio di Santa Maria Vergine della Croce al Tempio è un edificio storico di Firenze, situato nei  pressi di piazza Santa Croce; nel medioevo dalle ricerche effettuate si può desumere che si trattasse di uno ‘spedale templare sito in via del Tempio, nome della via originario dell’epoca. Quando l’Ordine Templare fu abolito da Clemente V nel 1307 il luogo  divenne negli anni successivi sede della Compagnia di Santa Maria della Croce al Tempio confraternita fiorentina, nata nel 1343 e tuttora esistente, della quale fecero parte anche  personaggi illustri quali Lorenzo il Magnifico,  Luca della Robbia, Lorenzo Lippi e Michelangelo Buonarroti il Giovane.

La sua architettura si confà al periodo, la facciata appare semplice con pietre irregolari disposte a filaretto, al centro un portone in legno lavorato dove si riconoscono ancora oggi due stemmi, uno della compagnia e l’altro della famiglia Torrigiani.

L’interno dell’oratorio è un vano a navata unica, con un pavimento in cotto e coperto da un tetto a capriate. Le due pareti laterali presentano due porte con stipiti ed architrave in pietra serena; Vicino al presbiterio si trovano due targhe, una delle quali è la memoria del 1633 fatta apporre da Michelangelo Buonarroti il Giovane per ricordare il generoso lascito di un suo avo nel 1428.

L’affresco nell’arco ad ogiva della parete di fondo risale al 1928 ed è una celebrazione della Compagnia; Vi si vedono sullo sfondo le mura fiorentine con Porta San Niccolò e l’Arno, sotto la Madonna del Giglio in gloria tra due angeli, con riferimento all’immagine sacra adorata dai primissimi confratelli nel 1343, e due cortei si incontrano, quello proveniente da destra è dei confratelli, quello di sinistra è di personaggi illustri legati alla confraternita, a partire da Lorenzo il Magnifico, papa Eugenio IV, il Battista, san Francesco che indica la Vergine al Savonarola; L’affresco risulta fortemente danneggiato dall’alluvione di Firenze del 1966.